Selezione di ammissione

La selezione di ammissione a TRADE

Per accedere a TRADE è necessario:

 

  • essere in possesso dei requisiti curriculari indicati sotto, prima di iscriversi alla selezione;
  • superare la selezione per la verifica della preparazione individuale, che assegna la posizione in graduatoria.

In totale sono disponibili 199 posti, di cui 6 riservati ai cittadini extra-europei. 

 

Requisiti curriculari

I requisiti curriculari richiesti per l'accesso corrispondono ai contenuti di base dei corsi di laurea triennale della Classe L-18 (ex DM 270/04) o L-33 (ex DM 270/04) o L-41 (ex DM 270/04) o 17 (ex DM 509/99) o 28 (ex DM 509/99) o 37 (ex DM 509/99) oppure Laurea magistrale della Classe LM-77 (ex DM 270/04) o Specialistica della Classe 84/S (ex DM 509/99), oppure quadriennali equiparate, con una conoscenza specifica delle tematiche inerenti al settore SECS-P/08, comprovata dall’avere già acquisito almeno 9 CFU nel settore SECS-P/08;

 

L'accesso è consentito anche ai laureati e laureandi in altre Classi, purché abbiano acquisito almeno 27 CFU così ripartiti:

 

  • almeno 9 CFU nel settore SECS-P/08;
  • almeno 9 CFU in uno o più dei seguenti settori: SECS-P/01, SECS-P/02, SECS-P/03, SECS-P/06 o SECS-P/12 o ING-IND/34;
  • almeno 9 CFU in uno o più dei seguenti settori: SECS-S/01, SECS-S/03, SECS-S/04, SECS-S/05, SECS-S/06, M-PSI/01, M-PSI/03, M-PSI/05 e M-PSI/06, SPS/07, SPS/08.

Per entrare in possesso dei requisiti i candidati possono aggiungere al proprio percorso di studi triennale, se ancora in svolgimento, gli esami necessari al raggiungimento dei richiesti CFU. Si raccomanda fortemente di verificare la propria situazione, contattando il Presidente di Corso di studio e/o i Tutor, per poter colmare i debiti in tempo utile ed avere eventuali consigli sugli insegnamenti più idonei allo scopo. Se i candidati hanno già concluso il percorso triennale, per colmare i debiti possono iscriversi all'Università (Ateneo di provenienza o anche a Parma) e sostenere esami singoli: esiste un limite massimo di 30 CFU per anno accademico acquisibili tramite esami singoli. 

 

In generale per maggiori informazioni sui requisiti di ammissione si consiglia fortemente di leggere con massima attenzione il bando in vigore, che solitamente viene pubblicato 2-3 mesi prima della data della selezione.

 

 

Test di ammissione – EMERGENZA SANITARIA COVID-19

 

Il bando di concorso per l’anno accademico 2020-21 viene emanato a maggio 2020, in una situazione straordinaria in cui si è venuto a trovare il nostro Paese, il sistema universitario, le famiglie e gli studenti.

Dovendo disporre per una selezione che avverrà nei prossimi mesi (a luglio e ad ottobre); non essendo possibile prevedere in quale misura sarà consentito ai candidati spostarsi sul territorio italiano per raggiungere l’Ateneo di Parma; essendo necessario garantire che la selezione dei candidati possa svolgersi nei modi più oggettivi possibili e nel rispetto della sicurezza, della salute e della privacy, il bando introduce, per l’anno accademico 2020-21, una modalità di selezione “per titoli” in sostituzione della modalità di selezione “per test” che era stata adottata negli anni accademici precedenti.

La modalità di selezione “per titoli” descritta nel presente bando si manterrà per entrambe le sessioni di valutazione di luglio 2020 e di ottobre 2020.

 

Il bando

La selezione per titoli per l’ammissione alla Laurea Magistrale Trade e Consumer Marketing si svolgerà come segue:

- iscrizioni alla selezione dal 10 giugno al 13 luglio 2020  (solo per laureati o laureandi che si laureeranno entro e non oltre il 14 settembre 2020). Verranno messi a bando 100 posti.

- iscrizioni alla seconda sessione di selezione dal 12 settembre 2020 - ore 12:00 al 28 settembre 2020 - ore 12:00  (per laureati o laureandi che si laureeranno entro e non oltre l'8 gennaio 2021). Verranno messi a bando 99 posti più eventuali posti rimasti vacanti dalla prima tornata.

Il bando per la seconda sessione di selezione è stato pubblicato qui.

Per domande sul bando scrivere alla Dott.ssa Giada Salvietti:

.